Visualizzazione post con etichetta Politica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Politica. Mostra tutti i post

Critiche all'agenda di Von der Leyen: previsione di proteste in Europa

L'agenda di von der Leyen provocherà proteste di piazza in tutta Europa, prevede l'ex ministro degli Esteri polacco

Witold Waszczykowski, ex ministro degli Esteri polacco e ex eurodeputato del partito Diritto e Giustizia (PiS), ha espresso forte disapprovazione per la rielezione di Ursula von der Leyen come presidente della Commissione Europea. Waszczykowski prevede che il secondo mandato di von der Leyen sarà caratterizzato da proteste di piazza a causa delle sue promesse ambiziose e, a suo avviso, irrealistiche.

Waszczykowski prevede proteste da parte di agricoltori e lavoratori nelle città europee, paragonando la situazione al movimento dei "gilet gialli" in Francia e suggerendo che tali proteste potrebbero diffondersi in tutto il continente. Ha avvertito che i cittadini pagheranno sempre di più per queste idee, ritenendo che i "capricci burocratici" non saranno accettati dalla gente comune.

Inoltre, ha criticato il mandato precedente di von der Leyen, sottolineando scandali e errori che, secondo lui, hanno caratterizzato la sua presidenza e accusandola di corruzione.

 

Potenziali candidati democratici per le presidenziali del 2028

Biden appoggia Harris per la nomina democratica alla presidenza

Secondo un sondaggio Ipsos, in un possibile confronto tra Kamala Harris e l'ex presidente Donald Trump, Harris e Trump sono quasi pari, con il 42% che sostiene Harris e il 43% Trump.

Candidati Potenziali:

  • Gov. Gretchen Whitmer: Rieletta nel 2022, è vista come una possibile candidata democratica nel 2028. Ha risposto alle critiche dei repubblicani, compreso Trump, sulle sue politiche durante la pandemia.
  • Gov. Gavin Newsom: Ha vinto con successo un'elezione di richiamo lo scorso anno. Sostiene fermamente i diritti delle donne, l'immigrazione e l'economia. Nel sondaggio Ipsos, Newsom ha ottenuto il 39% contro il 42% di Trump; nel sondaggio CNN, il 43% contro il 48% di Trump.
  • Gov. Andy Beshear: Considerato una stella nascente nel sud dopo essere stato rieletto in Kentucky, uno stato fortemente repubblicano.
  • Gov. J.B. Pritzker: È stato un sostenitore vocale di Biden fin dall'inizio della campagna del 2024 e ha costantemente criticato Trump per le sue politiche di estrema destra e le sue condanne penali.
  • Sec. Pete Buttigieg: È stato una stella nascente delle primarie democratiche del 2020, sia durante la campagna elettorale che nei dibattiti.
  • Michelle Obama: Nonostante abbia ripetutamente dichiarato di non essere interessata a candidarsi, il suo nome continua a emergere come potenziale candidata.

 

I possibili vicepresidenti di Kamala Harris dopo il ritiro di Biden

Dopo il possibile ritiro di Joe Biden e il suo sostegno a Kamala Harris, ecco chi potrebbe essere il suo compagno di corsa.

  • Gavin Newsom: Il governatore della California ha difeso Biden dopo il suo dibattito contro Trump, ma potrebbe essere svantaggiato poiché rappresenta uno stato blu sicuro.
  • Roy Cooper: Il governatore della Carolina del Nord ha fatto campagna con Harris, alimentando speculazioni su una possibile candidatura con lei.
  • Tim Walz: La deputata Betty McCollum ha suggerito il governatore del Minnesota come compagno di corsa di Harris.
  • Andy Beshear: Il popolare governatore del Kentucky, che ha vinto due volte in uno stato profondamente rosso, è un altro potenziale candidato.
  • Gretchen Whitmer e Josh Shapiro: I governatori del Michigan e della Pennsylvania potrebbero aiutare a consolidare il sostegno nei cruciali stati oscillanti.
  • Raphael Warnock: Il senatore della Georgia potrebbe attirare elettori neri nello stato chiave.
  • Wes Moore: Il governatore del Maryland è una stella emergente del partito democratico, anche se ha detto che non cercherà la nomination quest'anno.
  • Amy Klobuchar e Pete Buttigieg: Entrambi hanno riconoscimento nazionale dalle loro campagne presidenziali del 2020.

 

Vance rafforza la politica estera di Trump con una linea dura

Donald Trump ha annunciato di aver scelto il senatore dell'Ohio J.D. Vance come suo compagno di corsa.

Vance condivide le posizioni fortemente interventiste di Trump in politica estera. Ha criticato Biden per aver "micromanaged" la guerra di Israele a Gaza e sostiene che il governo israeliano debba "portare a termine il lavoro". Nonostante le critiche al record neoconservatore in Medio Oriente, Vance supporta una visione di alleanza tra Israele e stati a guida musulmana sunnita, sostenuta dalla potenza militare statunitense per "poliziare" la regione.

L'atteggiamento interventista di Vance si estende anche all'Asia orientale. Ha giustificato la sua opposizione agli aiuti all'Ucraina con la necessità di concentrare le risorse degli Stati Uniti sul contenimento della Cina, criticando Biden per non aver fatto abbastanza in questo ambito.

Inoltre, il senatore ha espresso supporto per azioni militari contro i cartelli della droga in Messico. In un'intervista del 2023, ha dichiarato di voler autorizzare il presidente degli Stati Uniti, sia democratico che repubblicano, a utilizzare la forza militare contro questi cartelli.

 

Panico tra i democratici: discussioni segrete su come sostituire Biden dopo il dibattito

Van Jones di CNN rivela il caos dietro le quinte mentre i Democratici cercano di sostituire Biden dopo il dibattito. 

"Si stanno scambiando memos legali e PDF su WhatsApp, cercando di capire le opzioni. Come si può sostituire Biden rispettando la sua figura? 

Chi dovrebbe essere il Vicepresidente di Kamala Harris?" Jones aggiunge che le conversazioni private sono molto diverse da quelle pubbliche. 

"C'è una grande discussione su come fare questo, non se farlo."