Banca Etruria, 1 condanna, 22 assoluzioni


Il processo per il crac di Banca Etruria, davanti al tribunale di Arezzo, si è concluso con una condanna a 6 anni e 22 assoluzioni; gli imputati erano inizialmente 24, ma uno di loro è morto. 
 La condanna è stata inflitta al finanziere Alberto Rigotti, ex consigliere della banca.
Tra gli assolti l'ex presidente dell'ultimo CdA Lorenzo Rosi. 

 Nel gennaio 2019 erano stati condannati con rito abbreviato l'ex presidente Fornasari e l'ex vice Berni, l'ex Dg Bronchi e l'ex consigliere Soldini. 

Posta un commento

0 Commenti