Perù, cronologia di un golpe fallito di inizio dicembre

Ore 18.45

Il presidente peruviano Pedro Castillo ha sciolto il parlamento è ha dichiarato lo stato d'emergenza. La decisione del presidente viene denunciata dai media dell'opposizione come un vero e proprio golpe.
Il parlamento oggi doveva discutere una mozione di sfiducia del presidente per "incapacità morale". L'iniziativa che mirava alla destituzione del presidente di orientamento progressista era stata presentata dall'opposizione di centrodestra. "Non ho mai rubato un soldo alla Patria", ha detto Castillo.

Ore 21.00

La procura peruviana ha arrestato il destituito presidente del Perù Pedro Castillo presso la sede della prefettura di Lima, dove si è recato con la sua famiglia e l'ex primo ministro Anibal Torres dopo aver annunciato che avrebbe sciolto il parlamento, decretato un governo di emergenza e indetto nuove elezioni legislative. L'accusa è di violazione della costituzione. 


Il parlamento intanto con 101 voti a favore delle dimissioni del presidente ha votato l'impeachment.


Posta un commento

0 Commenti