Lo sviluppatore di criptovalute americano colpevole di aver aiutato la Corea del Nord

 


Lo sviluppatore di criptovalute americano si dichiara colpevole di aver aiutato la Corea del Nord a eludere le sanzioni!

Virgil Griffith ha ammesso oggi in tribunale di aver aiutato la Corea del Nord a utilizzare le criptovalute per eludere le sanzioni statunitensi e di aver evitato di usare il suo passaporto per recarsi a Pyongyang dopo che il Dipartimento di Stato gli aveva inizialmente RIFIUTATO il permesso di viaggiare.

Griffith ha parlato a una conferenza sulla criptovaluta del 2019 nella capitale del paese, dove "ha fornito istruzioni su come la RPDC potrebbe utilizzare la tecnologia blockchain e criptovaluta per riciclare denaro ed eludere le sanzioni", dopo di che apparentemente ha cercato di cambiare nazionalità.

Lo sviluppatore con sede a Singapore ha riconosciuto che il suo consiglio stava violando le sanzioni, aiutando un gruppo di hacker d'élite a rubare milioni dagli scambi di criptovalute.

Posta un commento

Nuova Vecchia