Ucraina: OSCE sui diritti umani e auto di civili a Bucha


In Ucraina ci sono "chiari schemi di violazioni del diritto internazionale umanitario da parte delle forze russe".
Così il dossier degli esperti indipendenti Osce sul periodo 24/2 (giorno dell'invasione)-1 aprile.

Per l'Osce vi sono "prove credibili" che si siano violati "i diritti umani più fondamentali". 

OSCE: violazione dei diritti umani

Il report non copre la data in cui a Bucha i russi avrebbero ucciso 700 civili.
Gli esperti hanno anche rilevato violazioni e problemi in pratiche imputabili all'Ucraina", in particolare sul trattamento dei prigionieri di guerra.

Le immagini riprese sul campo





L’assalto alla colonna di macchine civili con dentro bambini

È stato riportato che il 12 marzo, 15 auto con civili e con la scritta “bambini” stavano partendo da Zvdizhevka, i russi hanno quindi fermato la colonna nel distretto di Gavron senza permettere alle persone di andarsene. 

La mattina seguente i residenti hanno provato di nuovo a partire e i russi hanno attaccato la colonna con le mitragliatrici. Le persone nella prima auto sono morte sul posto, tra le vittime anche un bambino di due anni.

Finlandia-Nato? Truppe russe ai confini

Nelle prossime settimane la Finlandia prenderà la decisione finale per avanzare una richiesta di adesione alla Nato. 
Lo ha annunciato la premier finlandese Sanna Marin al termine di un incontro con la premier svedese Andersson per coordinare l'ingresso dei due Paesi nella Alleanza Atlantica. 
Un video verificato dall'emittente Sky News ha evidenziato lo spostamento di truppe russe in direzione del confine con la Finlandia. 
Un fatto che suona come un avvertimento alla Finlandia per l'avvicinamento alla Nato.

Posta un commento

0 Commenti